car sharing pro e contro

Car sharing pro e contro

Per car sharing si intende un nuovo modo di spostarsi in città e non solo, che consiste nel prendere a noleggio un periodo limitato di tempo una vettura, e di utilizzarla solamente per il tempo che serve, pagando limitatamente al servizio che se ne fa.

Le vetture del car sharing sono solitamente parcheggiate in città e sono messe a disposizione da aziende private o dalla stessa amministrazione della città.

In questo modo chiunque, anche per un breve spostamento magari in una zona non coperta dai mezzi pubblici, può usufruire per un breve periodo di un’automobile, grazie a questa invenzione che risale alla Svizzera del 1980. Il car sharing è diffuso praticamente in tutta Italia. Vediamo quali sono i pro ed i contro di scegliere di usufruire di questo interessante servizio che è sempre più in voga fra i giovani che non hanno un’auto e non solo.

Pro del car sharing

  • Trovi le auto nelle principali città. Quasi tutte le maggiori città italiane, sia al Nord che al Sud, usufruiscono di servizi di car sharing, spesso e volentieri c’è anche una buona concorrenza. Questo non rende impossibile trovare il servizio quando serve di più.
  • Utile per chi non ha l’auto o non vuole portarla con sé. Se state viaggiando in una città lontana e non avete voglia di raggiungerla in auto, con il servizio di car sharing non avete più bisogno di dover noleggiare un’auto per una settimana. Potete utilizzare la vettura di car sharing al bisogno, per spostamenti brevi o di media lunghezza.
    Lo stesso dicasi per i ragazzi che non hanno ancora l’auto ed hanno appena preso la patente: nessun bisogno di chiedere l’auto a papà, se usano il servizio di car sharing.
  • Non si ha bisogno di mantenere un’auto. Nel caso in cui si viva a poca distanza da una postazione di car sharing e non si abbia quasi mai bisogno di usare un’auto, utilizzare la vettura in condivisione è un vantaggio pratico ed economico innegabile. Non si ha bisogno di mantenere un’auto con tutti i costi che ciò comporta – bollo, assicurazione, benzina e garage – e si può pagare solamente limitatamente al servizio che si utilizza.
  • Facilitazioni nel traffico. Non è raro che gli utenti del servizio car sharing possano usufruire di agevolazioni nel traffico cittadino, come uso di corsie preferenziali, accesso gratuito ad alcune parti delle ZTL, circolazione anche in caso di blocco del traffico.

Contro del car sharing

  • Non c’è ovunque e non c’è sempre. Non tutte le città hanno servizi di car sharing e comunque anche se ci sono non è detto che le auto siano disponibili al bisogno: meglio aver un piano B.
  • Obbligo di prenotare l’ora di utilizzo: questo costringe ad organizzare molto bene i propri spostamenti in auto.
  • Non ci si può ‘accomodare’. L’auto deve essere lasciata pulita ed intatta così come la si ha utilizzata, ovviamente, perché non è di nostra proprietà.

In alcuni posti non è possibile lasciare l’auto in un altro parcheggio e questo costringe a ‘tornare indietro’ per parcheggiare l’auto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *